Nasce a Torino dove comincia a studiare danza con Don Marasigan per la tecnica Jazz, con Ileana Iliescu, Joan Bosiok e Giulio Cantello per la tecnica classica, arricchendo poi la propria formazione presso il Joe Tremaine Dance Center e presso l’EDGE Studio di Hollywood CA. 
Nel 1991 si trasferisce a Ravenna dove apre la scuola Progetto Danza cominciando parallelamente a sviluppare l’interesse per la coreografia. 
Vittoria Ottolenghi lo chiama ospite nel 1997 all’Estate Fiesolana e a “Ballo è bello” presso il Teatro di Comacchio, nel 2000 al “Todi Festival”. Nel frattempo, nel 1998, crea una coreografia per i Percussionisti della Scala, nell’ambito della manifestazione “Ravenna Festival”
Per il M.A.S di Milano, crea il suo primo spettacolo coregrafato dal titolo “Wo-man” presentato a Roma al Teatro Valle, a Milano al Teatro Nuovo e alla Comuna Baires, al Festival di danza di Brisighella. Sempre per il M.A.S., nel 1999, mette in scena il suo secondo lavoro dal titolo “Aria”. Nello stesso anno viene chiamato dalla Compagnia del Balletto di Roma, diretta da Luciano Cannito, per coreografare un brano dal titolo “Contagio”. 
Nel 2000 mette in scena un lavoro ispirato al film “Central do Brasil” dal titolo “Post-Scriptum” con la regia di Maria Paola Cordella e inizia la collaborazione didattica con il California Dance Center di Milano. 

Lavora presso:
Onstage Milano diretta da Donatella Bianchini
DanceHause diretta da Susanna Beltrami nel progetto Modulo Factory (danza urbane) con Laccio&Shake.
Al M.A.S di Milano diretta da Ludmill Cakalli
La Rosa dei Venti di Pianezza -TO- diretta da Marilisa Biscalchin
Turin Dance Center di Torino diretto da Christian Barbieri.
Inoltre da 8 anni è il direttore artistico dello stage internazionale Erice Danza.